La lunga odissea del Nexus One


Dopo quasi tre anni di onorato ed intenso servizio, il mio fido Asus P535 sta cominciando a dare segni di cedimento: il display non reagisce più con precisione al tocco del pennino, la batteria va caricata quotidianamente e Windows Mobile 6.1 non è praticamente più supportato da nessuno. In realtà sono tutte cose a cui si potrebbe ovviare con qualche mirato intervento low budget, ma decido di fare un salto tecnologico verso qualcosa di più moderno.
L'iPhone non mi piace: troppo chiuso, troppo modaiolo, troppo limitato. Da diverso tempo seguo lo sviluppo di Android e, per quanto sia un sistema ancora poco maturo, lo reputo più adatto alle mie necessità.
Scegliere un terminale Android è però meno intuitivo rispetto a prendere un melafonino: esistono diverse versioni del sistema operativo e molti produttori si sono lanciati in questo business con hardware molto differenti. Cercando fra i dispositivi più recenti, riduco la scelta a due telefoni, HTC Desire e Google Nexus One. In realtà entrambi sono prodotti da HTC e presentano componenti quasi uguali, fatte salve alcune differenze che reputo trascurabili. Per quanto il Desire costi un po' di meno, è opinione condivisa che il Nexus One, in quanto terminale ufficiale di Android, riceverà gli aggiornamenti al sistema operativo per primo, per cui la decisione è presa: Google Nexus One!
La ricerca di informazioni sul Nexus mi porta quasi istantaneamente ad un blog molto aggiornato, fatto abbastanza bene: NexusOneItalia. Da lì apprendo che, in attesa di una data di uscita italiana, diversi utenti hanno optato per l'acquisto negli USA con qualche escamotage. Lo store online di Google non permette la spedizione al di fuori degli Stati Uniti, ma esistono diversi siti che offrono un indirizzo fisico negli States e un servizio di remailing a prezzi piuttosto contenuti. Se ci si riesce ad accordare in modo da non far comparire sul pacco il valore effettivo dell'oggetto, è anche possibile evitare i dazi doganali e risparmiare un bel po' sull'acquisto.
Mentre rifletto sull'eventualità di correre il rischio, Vodafone Italia decide finalmente di annunciare su Twitter la prossima distribuzione del Nexus anche su territorio nazionale. Siamo a fine aprile, e un laconico messaggio indica la disponibilità per un non meglio precisato momento di maggio.

Qui comincia l'avventura...


21 maggio 2010
Sul blog di Vodafone Lab compaiono le date ufficiali di uscita: 25 maggio per i piani ricaricabili e 1 giugno per gli abbonamenti. Svelato il prezzo del telefono: 499 euro. Alcuni di quelli che attendevano la data di commercializzazione in Italia si decidono ad acquistare il Nexus in America, vista la possibilità di risparmiare almeno 50€ e visto che il prezzo qua è uno dei più alti d'Europa.

24 maggio 2010
Il senso di anticipazione si fa quasi palpabile, corroborato dal fatto che i soliti ben informati sono riusciti a scovare la pagina interna al sito Vodafone relativa alla vendita del Nexus. Ovviamente il prodotto è ancora indicato come non disponibile, ma molti contanto le ore...
Sul sito compare comunque un "coming soon" con tanto di possibilità di ricevere notifica tramite sms e/o mail sulla disponibilità del prodotto. Sottoscrivo immediatamente la richiesta di informazioni via sms, anche se so già che controllerò il sito molto spesso.

25 maggio 2010
Cominciano le prime delusioni: Vodafone a sorpresa posticipa l'uscita dello smartphone a data da destinarsi. In realtà molti se l'aspettavano più che altro per un diffuso senso di sfiducia nei confronti dell'operatore.
La giustificazione ufficiale indicata nel tweet di Vodafone riguarda l'organizzazione dell'approvvigionamento, viste le molte richieste. Mi sorge il dubbio che, non esistendo la possibilità di effettuare preordini, alla Vodafone abbiano interpretato le richieste di notifica come altrettante vendite certe. La verità probabilmente non la conosceremo mai, per cui non resta che attendere pazientemente gli sviluppi.

26 maggio 2010
Nuovo tweet da Vodafone: la data ufficiale per la commercializzazione del Nexus One è ora venerdì 28 maggio. Viene inoltre fornita la lista nei negozi che disporranno fisicamente del dispositivo in tale data. Il più vicino a casa mia è a oltre un centinaio di chilometri, per cui non prendo neppure in considerazione la possibilità.
La stampa di settore nel frattempo spara a zero sul ritardo, accusando apertamente la Vodafone di raccontare panzane: secondo Tom's Hardware Guide è "difficile credere a questa versione dei fatti per una serie di motivi che gli addetti ai lavori, la community e gli esperti del settore sanno bene. Prima di tutto una comunicazione di questo genere all'ultimo momento è un vero auto-goal per l'immagine, a meno che le richieste non si siano dimostrate troppo basse. Se il problema fosse stato realmente dovuto alle richieste, altro che Twitter... avremmo visto piovere volantini sulle città."
Vodafone, dal canto suo, oppone un silenzio colpevole dimostrando che evidentemente le idee su come si fa marketing sono abbastanza confuse.

27 maggio 2010
Alla vigilia della nuova data di uscita ufficiale, un operatore sul forum di Vodafone Lab comunica che "a fronte delle forti richieste sui mercati in cui è stato lanciato, si è verificato un ritardo nelle consegne e al momento le quantità disponibili sono limitate". Sembra che in Francia il Nexus sia stato così richiesto che l'operatore SFR ne ha esaurito le scorte in 24 ore; in Italia riusciremo a fare di meglio?

28 maggio 2010
A mezzanotte comincio a monitorare il sito della Vodafone per vedere se è possibile procedere all'acquisto. Provo a intervalli irregolari fino alle 2 e nulla si muove, per cui rimando il tutto alla mattina, sperando di svegliarmi con il messaggio di notifica sulla disponibilità del telefono.
Nulla accade, e appena trovato un attimo di calma sul lavoro mi fiondo sul sito Vodafone per comprare il Nexus. La procedura fila liscia fino allla conferma dell'ordine, momento in cui mi viene restituito un messaggio di errore. Provo a ricominciare con la trafila, ma appena selezionato il prodotto lo shop dice che non è disponibile. Sono le 9.30 del mattino.
Ingenuamente penso che non è possibile che le scorte siano già finite nella prima mattinata e scrivo una mail al servizio clienti per chiedere se per caso ci sono malfunzionamenti nello shop online. Nessuno mi risponderà mai.
Verso le 12.30 il pulsante "acquista" viene disattivato, e sotto di esso compare nuovamente la possibilità di essere notificati della disponibilità dell'articolo. Di nuovo chiedo di essere avvertito via sms.


30 maggio 2010
Qualche fortunato mortale è riuscito a recarsi presso i negozi ufficiali Vodafone e, dopo essersi sentito dire dai commessi: "Nexus cosa???", ha potuto ottenere il giocattolo nuovo (di solito per intercessione del direttore del negozio, unico essere umano a conoscenza dei prodotti presenti).
Aperta la confezione, tutti notano prontamente che gli auricolari non sono quelli indicati nel libretto di istruzioni e visti nel video dell'unboxing ufficiale. Al posto di quelli con tre tasti funzione e il simpatico logo di android sono presenti anonimi auricolari monotasto che qualcuno sostiene essere quelli del Blackberry. Gli animi cominciano a scaldarsi, e diversi utenti del forum di NexusOneItalia che erano riusciti a ordinare su internet all'alba del 28 chiamano la Vodafone per disdire l'ordine.
Nel frattempo sul forum dei Vodafone Labs infuria la polemica. Tutti chiedono spiegazioni e i moderatori rispondono che hanno segnalato la questione, ma dalle fonti ufficiali non viene nessuna risposta. Alcuni cominciano a ventilare la possibilità di rivolgersi alle associazioni dei consumatori, qualcuno segnala il problema direttamente a Google e a Htc.

31 maggio 2010
Nessun sms di notifica mi è arrivato, ma sembra che qualche mail a riguardo sia stata mandata. Il messaggio ufficiale che gira dalla mattinata è: "Il prodotto che cercavi è ora disponibile online".
In realtà non è vero. Il pulsante "acquista" si riattiva verso le 17, ma appena selezionato ricompare il popup che dice che il prodotto non è disponibile. Ritento a intervalli brevi per non farmi sfuggire la possibilità, ma alle 21 ancora nulla. Dopo essere uscito per un sereno caffè con la mia ragazza, rientro verso le 00.15 e noto che la situazione è nuovamente arretrata: pulsante di acquisto disattivato e link per richiedere la notifica sulla disponibilità via mail o sms. Più per abitudine che per altro, le attivo entrambe.
Da Vodafone ancora nessun comunicato ufficiale riguardo agli auricolari, e i post infuocati sui vari forum imperversano. Cercando "Nexus One auricolari" su Google compaiono 21.800 risultati, ormai la notizia rimbalza e sembra che quelli del marketing siano tutti a prendere il sole.

1 giugno 2010
Ancora nulla sul fronte della disponibilità del Nexus, ma finalmente nel primo pomeriggio qualcuno alla Vodafone si sveglia. Un comunicato stampa? Ma neanche per idea, in fondo tutta l'italia li sta solamente prendendo in giro...
Un semplice messaggio sul forum cita: gli auricolari che ci sono arrivati dal fornitore erano sprovvisti del contrassegno CE, obbligatorio secondo la vigente normativa: gli auricolari andavano quindi sostituiti. Perciò, per non farvi aspettare troppo a lungo, abbiamo preferito mettere in commercio il Nexus One con degli auricolari non HTC, certificati e sicuri, conformemente alla normativa CE.
A valle di questo, ci impegniamo a fornire gratuitamente gli auricolari originali a tutti i clienti che hanno acquistato i telefoni Nexus One interessati da questo disguido. Chi ha acquistato Nexus One online li riceverà direttamente all’indirizzo indicato per la spedizione a partire dal 15 giugno, mentre chi l’ha acquistato presso uno dei nostri negozi dovrà semplicemente ritornare in negozio dopo il 15 giugno con lo scontrino fiscale di acquisto.
I Nexus One che potrete acquistare a partire dal 12 giugno sul sito vodafone.it e in tutta la rete di vendita saranno regolarmente dotati di auricolari originali HTC a marchio CE.
Ci scusiamo ancora per il per il disagio arrecato.


Ho come la paura che prima del 12 non renderanno disponibile lo smartphone...

Restate collegati, continuerò ad aggiornare questo post fino a che non riuscirò a mettere le mani su un Nexus One!

18 giugno 2010
Ancora nessuna nuova da Vodafone, che mantiene un colpevole silenzio mentre sui forum i commenti si infiammano. In fondo le persone chiedono solo una data, una comunicazione ufficiale, ma tutto tace.
Finalmente qualcuno posta la foto di un volantino pubblicitario della catena Marco Polo Shop, riportante lo smartphone come disponibile. Mi connetto istantaneamente al sito e riesco ad ordinare il telefono.
Il caso vuole che nel pomeriggio mi trovi a Udine per lavoro, così ne approfitto per fare un giro nella sede locale di questa catena di negozi. Una rapida occhiata alla vetrina dei cellulari, ed eccolo lì, in tutto il suo splendore: il Nexus One!
Chiedo alla commessa se è possibile convertire il mio ordine online con il telefono presente e lei mi aiuta con molta cortesia. Esco dal negozio con il pacchetto, eccitato come un bambino la mattina di Natale.
Accendo subito il giocattolo nuovo, e lo trovo molto al di sopra delle aspettative, sono molto soddisfatto! Entro sera sarà già intasato di applicazioni... :)

Vodafone invece manterrà il silenzio ancora per una settimana intera, prima di rendere nuovamente disponibile il Nesus sul suo online shop.

03 luglio 2010
Pensavate che la storia fosse finita così? Sbagliavate! Vi ricordate qual era uno dei motivi per cui ho scelto il Nexus One al posto del Desire? Per la prontezza di aggiornamenti. Da qualche giorno infatti Google ha cominciato a distribuire gli aggiornamenti OTA (Over The Air) alla nuova release di Android, la 2.2 Froyo (tralasciamo i commenti sul nome...).
Di oggi è la notizia che i Nexus One Vodafone, che per oscuri motivi sono gli unici a montare la build EPF30, saranno gli ultimi ad essere aggiornati perché il sistema operativo necessita di alcune ottimizzazioni e test delle stesse per la compatibilità con la rete Vodafone. Ad ora non mi risulta che alcun utente con una build diversa e con l'aggiornamento già effettuato abbia lamentato malfunzionamenti, comunque staremo a vedere...
Rispetto alle odissee epiche, nella realtà sembra che i viaggi non finiscano mai...



Add this page to your favorite Social Bookmarking websites
Reddit! Del.icio.us! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! Facebook! StumbleUpon! TwitThis Joomla Free PHP